ecco

Carla Iacono
Carla Iacono

Aspettavamo di sapere da dove cominciare, nella casa dove tutto sembrava finito.

Restavi tu. Ogni cosa appariva come fosse la sua faccia e faceva risentire la sua stessa voce. Per quanto gli oggetti possano essere inanimati, di fatto sono quadri diventati vita.

Iniziammo dalla camera da letto.

La parte difficile fu trovare il paio mancante delle moltissime scarpe che tenevate sotto la rete. Se n’era andato scalzo e non si riusciva a schivare la pietra che rotolava investendo, ma tirammo avanti.

Solo lo Studio gridava pazienza e questa proprio non c’era.

Lasciammo tutto e chiudemmo la porta. Ogni tanto la trovavamo aperta perché qualcosa non andava per il verso voluto.

 

 

Annunci
Senza categoria

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...