in fila

Luca Signorelli
Luca Signorelli

 

non serve una giacca o altra sobrietà vestiaria

a rendere un saluto a chi è steso

 

segui i più intimi, li saluti

e quelli sono già nell’affondo del momento

che certo non stanno ad approvare te

che andrai via perché oggi è fatta

 

un tonfo sordo più non parla

sparpaglia stati e ben t’inebetisce

serra imposte a case vecchie aperte

spreme il sole che la notte avanza

 

sola una mano carezza la schiena

 

 

Annunci

2 thoughts on “in fila

  1. Anna Maria Curci 8 luglio 2014 / 06:02

    «solo una mano carezza la schiena»
    dice l’endecasillabo, non mente.
    Attenua il tonfo sordomuto, allevia?
    Tocco gentile, ancora oggi affianca.

    (Grazie)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...